Human Scapes | Digital Media Memories (leggi il programma completo qui)

Cosa accadrebbe se la musica elettronica incontrasse un vecchio archivio zeppo di filmati vintage?  A questa domanda provano a dare una risposta concreta gli organizzatori del Festival “Human Scapes (Paesaggi Umani)” a cura dell’associazione nazionale Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori (A.I.P.S.) e Trans Tv che dal 21 al 27 settembre 2014 sarà presente nei cineporti di Bari e Lecce con cineinstallazioni, talks sulla musica elettroacustica, workshop gratuiti in ecologia del suono nella cornice del centro storico leccese e soprattutto una serie di performances dal vivo con alcuni tra i nomi più interessanti del panorama ambient elettroacustico nostrano.

“Human Scapes Festival” assurge – pertanto – all’inedito ruolo di festival bipolare: un giano bifronte dell’era digitale che respira con le sue due anime in 2 città e in 2 momenti distinti ma sempre uniti dal comune filo del suono della memoria.
Queste le tappe: 
Dal 21 al 23 settembre presso il Cineporto di Bari con talks a cura del conduttore radiofonico Nicola Catalano, esibizioni live di musicisti facenti parte di A.I.P.S. (si va da Franz Rosati con la sua rappresentazione tentacolare del suono, all’isolazionismo e le lamine elettroacustiche di Alberto Boccardi, dall’incessante vitalità e magma sonoro di Attilio Novellino e Saverio Rosi al minimalismo poetico di Alessio Ballerini, passando per le fascinazioni del paesaggismo emozionale di Francesco Giannico fino ad arrivare alla manipolazione astrale fatta di drones/battimenti/sinusoidi di Fabio Perletta) e cineinstallazioni che avranno luogo all’interno del cineporto di Bari dove si avrà ancora la possibilità di ascoltare altri nomi non nuovi agli appassionati del genere come Giulio Aldinucci, Matteo Uggeri e Giovanni Lami.
Dal 26 al 27 settembre presso il Cineporto di Lecce con un workshop in ecologia acustica per realizzare la mappatura sonora del centro storico del capoluogo salentino.
In particolare, per l’appuntamento laboratoriale (ricordiamo: gratuito), l’intento è quello di rivolgersi a chi vuole saperne di più sul paesaggio sonoro della propria città (anche in quest’occasione sarà presente un momento performativo finale) e saranno accettate le domande pervenute entro un massimo di 20 persone con cv ritenuti idonei ad insindacabile giudizio dell’organizzazione.
Il workshop sarà coordinato Francesco Giannico e Alessio Ballerini, responsabili dell’Archivio Italiano dei Paesaggi Sonori. 

Il programma completo dello “Human Scapes Festival” con tutti i dettagli e gli orari delle varie performances è consultabile online su http://humanscapes.oak-editions.com/

Per il workshop al cineporto di Lecce è possibile compilare il form ai fini della selezione allo stesso indirizzo web.

Per informazioni basta scrivere a info@archivioitalianopaesaggisonori.it o chiamare il 349.5012612

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY