Aips è lieta di presentare il saggio scritto da Arielle Saiber per l’Università della California, in cui si parla brevemente della musica sperimentale elettronica contemporanea in Italia.

Il saggio, per ragioni di sintesi, non è probabilmente esaustivo per ciò che riguarda nomi e situazioni che gravitano attorno al tema in oggetto, ma rimane comunque un fatto degno di nota.  E, per quel che può riguardare direttamente l’associazione AIPS, citiamo testualmente: 

“And there are numerous electronic music collectives, such as AIPS (Archivio Italiano Paesaggi Sonori), self-defined “soundscapers italiani” inspired by R. Murray Schafer’s theories on the ecology of sound.10 The group is compiling an archive of Italy’s acoustic landscape”

Vengono citati molti italiani e naturalmente qualche membro di Aips come Ennio Mazzon e Fabio Perletta.

Consigliamo la lettura del saggio a quanti volessero avere una visione sintetica riguardante la scena elettronica italiana.

Il saggio è raggiungibile al seguente link

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY